Le leggi del concavo e del convesso si concretizzano e diventano forma secondo la sensibilità di chi estrae da una massa informe una figura. Si può creare forme dall’argilla, dal legno o ancora da vari elementi quali cera d’api, stoffa, carta, lana e così via. Le varie forme che via via vengono sperimentate dagli oggetti più semplici come le bamboline in stoffa, gli animaletti in legno fino ai corpi platonici in creta,  permettono una oggettiva osservazione risultato finale, considerato sempre in rapporto al senso dell’equilibrio.