INTAGLIO o SCALPELLATURA, SEGHETTO

Tra le molteplici possibilità che offrono i lavori eseguiti a mano, esiste la possibilità di realizzare in legno tantissimi oggetti artistici non solo utili ma, soprattutto belli. Le loro forme, i colori aiutano ad abbellire la casa, l’arredamento, l’ambiente in cui si vive dando un tocco di raffinatezza e circondano la persona di oggetti creati con amore.

E’ possibile insegnare, non solo ad adulti ma anche a ragazzi, che si accingono per la prima volta al lavoro del legno come realizzare, con il metodo della scalpellatura, piccoli oggetti in legno quali portacandele, cornici per quadri e fotografie.

Il lavoro di scalpellatura inizia con il procurarsi il legno scelto in base al genere di lavoro che si vuole realizzare. Si inizia poi a scalpellare con movimenti veloci e leggeri.

Il segreto, che l’insegnante da subito fa imparare all’allievo, consiste nel ritmo dell’incisione del legno, non nella forza con cui scavarlo.

Lo scavo è fatto con piccoli gesti che, ad ogni colpo di scalpello, tolgono di volta in volta piccoli riccioli di legno fino ad ottenere la forma voluta

.

A seconda del tipo di legno, betulla, acero, cembro ecc., si sparge tutt’attorno un buon profumo. Segue, dopo ulteriori ritocchi, la lucidatura degli oggetti fatta con cera d’api.

Non rimane poi che mettere in bella mostra il proprio capolavoro.

Si possono anche creare piccole, simpatiche creature su legno leggero tagliato con il seghetto. Le forme di animali, farfalle, angioli, sono disegnate con molta attenzione.

Il legno viene dapprima tagliato e sgrezzato con carta vetrata, poi, quando è il caso, viene dipinto e poi rifinito con un velo di lucido.

Nascono semplici giocattoli quali cavallini o più complicati come dei nanetti che in movimento battono martelletti, scivoli per complicate, affascinanti evoluzioni di sfere, culle per bambole, carrettini ecc., ecc.

Non c’è nulla di più gradito, specie per i bimbi, che ricevere dei giocattoli lavorati appositamente per loro con tanta passione e amore.