Care amiche, cari amici, in questo periodo ho portato a termine l’ennesimo corso per aspiranti mamme.

Come sempre sono tante le domande che mi vengono poste ed io cerco di spiegare, come posso, che ogni gesto euritmico arricchisce l’essere umano di energie e gli porta nuovi equilibri come capacità di pensiero, di sentimenti e di volontà.

Non per nulla l’Euritmia è stata definita da Rudolf Steiner l’Arte che

…..porta equilibrio nell’essere umano tra pensare, sentire, volere”.

I gesti euritmici per questo corso sono stati scelti tra quelli che possono richiamare forze formative cosmiche specifiche per chi desidera diventare madre.

Si sa anche, da antiche conoscenze confermate dall’Antroposofia, come le anime dei bimbi provengano dal Cielo, come dall’alto seguano i futuri genitori nelle loro vicissitudini terrestri.

Oggi molte donne vivono un genere di vita stressante, che le impegna su più fronti, ma soprattutto, vivono in un mondo basato soprattutto sulla tecnologia, che non lascia spazio a pensieri, a fantasie, a sentimenti tali da potersi sintonizzare con quello che sarà il mondo di un bimbo piccino.

Quando la donna desidera finalmente diventare madre, prova difficoltà a ritrovare in se stessa quel mondo ricco di serenità e di poesia. Esso non è perduto per sempre; si trova solo sepolto sotto pensieri molto spesso aridi, freddi, che costringono la donna ad avere movimenti non più morbidi, ma asciutti, rigidi, veloci.

Tali continui movimenti sono registrati dal corpo eterico che si adegua diventando troppo rigido. Inoltre l’Euritmia conferma, dal punto di vista scientifico spirituale dell’Antroposofia di Rudolf Steiner, le antiche conoscenze. Queste mettono in relazione le zone opposte del corpo fisico secondo gli influssi del macrocosmo per cui, ad esempio, il rapporto Toro – Scorpione del Circolo zodiacale e gli opposti pianeti di Luna e Saturno, influenzano le parti fisiche correlate e preposte al concepimento.

In Euritmia ogni suono corrisponde ad una energia proveniente dal Cosmo e quindi i gesti euritmici corrispondenti, rapportati a consonanti o vocali potenziati dal corpo vitale, richiamano tali energie, tali forze arricchendo chi li esegue.

Naturalmente tutto questo non avviene come per magia e non subito. Devono concorrere altri fattori quali la disponibilità dei due genitori, le condizioni di salute, la qualità della vita e così via, per permettere di accogliere un’anima, che vuole iniziare il suo percorso terreno.

Il genere di vita che la maggior parte delle donne vive oggi non permette di avere caldi sentimenti. Quando la donna vive per troppo tempo secondo i modelli proposti dall’attuale società, si convince che non può pensare, agire, sentire, se non in tale modo.

La donna oggi non ha più tempo per coltivare in se stessa un mondo fatto di dolcezze, di pause, di amore e, nella maggior parte dei casi, il genere di vita imposto non le lascia spazio e tempo per educare artisticamente la propria anima.

Vivere, respirare artisticamente sembra oggi solo una perdita di tempo giacché “…l’arte non rende economicamente” il che, non è affatto vero.

Quando l’anima di un bambino vuole scendere, trova nell’azione equilibrante che l’Euritmia compie nella psiche umana le migliori condizioni per poter essere attirato proprio da quella che diventerà la sua mamma.

É riconosciuto come molte volte le coppie che, non potendo avere bambini propri, quando adottano un bambino hanno la gioia di averne uno dopo qualche tempo.

Questo avviene perché la donna può, per forza di cose, adeguare la propria vita ai ritmi del bambino, può vivere in sintonia con lui. Si trasforma allora il suo mondo di pensieri arricchendosi di nuovi sentimenti, vivendo in gesti naturali mentre abbraccia il bimbo accarezzandolo, baciandolo, cullandolo…

É così che le mamme attirano il loro bimbo che, lassù, è in attesa di scendere da lei.

Care amiche, cari amici è stato molto bello vedere come mano a mano, in pochi incontri, grazie ai gesti euritmici le espressioni dei volti di quelle che, speriamo, saranno future mamme, diventavano sempre più dolci, gli occhi più limpidi, l’atteggiamento più sereno, i gesti più morbidi.

Sarà interessante seguire il loro percorso che le porterà, come in altri corsi è già avvenuto, alla realizzazione dei loro desideri. Avranno anche scoperto in se stesse doti e qualità insospettate, qualunque sia il destino di queste coraggiose persone, grazie all’esperienza avuta con l’Euritmia e con altre attività ancora indirizzate al medesimo scopo.

Vi saluto ed a presto

vostra euritmista

Maddalena Lena Peccarisio

Corso per aspiranti mamme

CC BY-NC-ND 4.0 This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.

Tag: